03 Dicembre 2007

Pubblicato da Radic il

Ciao a tutti ,
oggi come sapete avevo il turno con Nuvola,direi che è andato abbastanza bene se non fosse che ero stordita più del solito … arrivo puntuale,anzi un po’ in anticipo ,giusto per mantenermi fedele..quindi procediamo verso la pediatria,lì facciamo la conoscenza di Emma ,una bambina di sei anni che si era rotta il braccio e di Cristina,ragazzina di 14 anni, ricoverata per un mal di pancia(forse gastrite);si inizia ridendo,chiacchierando e scherzando con anche i genitori,quindi mentre Nuvola si concentra su Cristina, io improvviso dei giochi collettivi con Emma e i suoi genitori:gonfio tre palloncini contemporaneamente,uno mi scoppia letteralmente in faccia facendomi un po’ male ma provocando grasse risate da parte della bambina,quindi si incomincia il gioco:tutti devono tirare calci e schiaffi ai palloncini senza mai farli cadere;il gioco dura un po’ perché sembra funzionare. Quindi è la volta di Nuvola e le sue magie:fa la magia delle tre palline e poi quella degli stuzzicadenti che si aprono con l’acqua(che però lui vende per liquido magico e tutti ci credono!!!anzi la mamma di Cristina vuole anche comprarglielo!!!favoloso!!!)..a questo punto entra in gioco la Coccinella stordita,sulla scia delle magie improvviso un altro gioco:ossia ogni volta che Emma diceva le parole magiche io scomparivo(uscivo dalla stanza) e riapparivo facendo finta di essere stata trasformata in una rana una volta,un asino un’altra e così via .Il punto è che io ero talmente rimbombata che non mi ero accorta che c’erano altre persone in fondo al corridoio e anche alcuni dottori e ignara di tutto facevo finta di essere un animale urlando nel corridoio finchè un dottore ridendo e scherzando si avvicina e chiede a Nuvola se devo essere sedata..e io presa alla sprovvista gli dico”O BUONASERA SIGNOR DOTTORE!” primo perché buonasera???secondo che appellativo è signor dottore???..vabbè..si va avanti e intratteniamo i bambini in attesa delle prove allergiche,gli spieghiamo come funziona e per far questo Nuvola mi manda a prendere le palettine che pungono..e di nuovo che entra in gioco Coccinella stordita..entro nella sala delle prove e chiedo alla dottoressa se posso prendere delle palettine,lei dice di sì ma io che non avevo capito che erano tante unite insieme ne prendo dieci sotto lo sguardo incredulo della dottoressa perché a quanto pare costano un monte..e poi si chiedono perché la sanità non funziona…
Proseguiamo in dialisi … devo dire che mi sono trovata in difficoltà questa volta,Nuvola ovviamente con le storie delle mille e una notte e di Campanile ha riscosso molto successo,al contrario di me che non sapevo bene cosa fare e come entrare in relazione con le persone;purtroppo il muro da abbattere per me non è piccolo,e in realtà stavo pensando se potessero funzionare degli sketch ben preparati anche in più di due..però sono solo idee..
Infine il ritorno a casa e di nuovo che do il meglio di me perché entro in autostrada senza bigliettino,o meglio al casello la sbarra è alzata e a me non mi passa neanche per l’anticamera che bisogna pigiare il pulsantone rosso e quindi arrivo all’uscita prato est senza bigliettino con tanto di casellante che ride a squarciagola …per fortuna mi ha fatto pagare solo la tratta effettiva…tutto sommato è stata una mattinata divertente
Bacione a tutti

Piccola aggiunta di Nuvola: Coccinella è stata brava, è molto divertente fare i turni con lei e il dottore che voleva sedarla si è molto divertito, a me pare invece che in dialisi abbia interagito bene con diverse signore ma se lei dice che si sente un poco in difficoltà sarà vero anche se a vederla non pare….per il biglietto all’autostrada io ero con la mia macchina dietro di lei e mi son chiesto come avesse fatto a entrare così veloce, poi ho pensato che ci fosse sciopero dal momento che l’ho vista entrare di corsa senza prendere il biglietto ma poi io l’ho preso…..a quanto pare lei no!

Nuvola

Categorie: Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *