04 Marzo

Pubblicato da Dottor Nuvola il

Il turno di venerdì scorso è stato complicato dal fatto che a causa un aggiornamento dei computer dell’ospedale il punto prelievi non funzionava e abbiamo dovuto mandare a casa tutte le persone, a parte qualche raro caso davvero importante, questa cosa negli anni mi è successa almeno tre o quattro volte ma devo dire che adesso riesco a gestirla meglio, pur non essendo una situazione ideale poiché la gente si arrabbia e non scolta con l’esperienza abbiamo trovato delle cose che funzionano meglio di altre e riusciamo a far le cose in maniera migliore di qualche anno fa. Vi lascio al report di Fragola.

Buongiorno a tutti! Ecco il report di questo turno di Marzo. Allora io arrivo in stra-anticipo e mi preparo con calma, poi quando siamo entrambi pronti, si parte per poi fare mille giri di qua e di là nell’ospedale. Iniziamo il nostro viaggio con lo scambio di copia che riforniamo di libri, giornalini e riviste. Poi arriviamo in sala prelievi che è in subbuglio poiché la gente aspetta il suo turno per il prelievo, ma gli operatori avvertono che hanno un problema tecnico con i computer per cui non possono fare il prelievo a nessuno. Io sono stata fortunata ad aver incontrato una donna con cui ho parlato per diverso tempo sulla tesi e le belle sfide per riuscire a scriverla. Una signora si è completamente aperta con me e mi racconta che era lì per Coumadin che poi se non avrebbe fatto l’analisi sarebbe andata a fare colazione e poi a casa con il taxi, io ascoltandola, mi sono sentita bene insieme, li in quel momento con lei .

Nuvola ha avvertito tutti dentro la sala prelievi che non avrebbero potuto fare l’esame del sangue quel giorno, semmai potevano restare soltanto casi gravi, affermando che erano fortunati a potersene andare perché è segno che stanno bene di salute. Quindi la gente se n’è andata.

In psichiatria incontriamo diverse persone tra cui una signora che ama molto disegnare e lo fa splendidamente con dei disegni molto belli che rappresentano vasi di fiori molto dettagliati; ed un uomo con cui parliamo di gatti perché io gli racconto dei miei gatti, lui mi dice che lavora in una associazione di volontariato che si prende cura di gatti e cani .

In Dialisi: Ezio mi chiede di Nuvola io faccio passa parola.

Tutti tranquilli, spero di aver alleviato un po’ la loro noia, per sopportare meglio la durata del loro trattamento. E infine dulcis in fundo si va alla direzione sanitaria, e là raccontiamo del problema alla sala prelievi e del progetto di Pet-terapy per Psichiatria che dovrebbe partire ad Aprile. In questo turno sono stata felicissima di riuscire facilmente a interagire con le persone che incontravo anche solo con uno sguardo un “Buongiorno!”.

Ho ricevuto molto affetto e amore in queste ore che quando era finito il turno ho sentito la mancanza di tutto ciò come se avessi perso la mia famiglia.

Grazie mille

Fragola

 

 

Categorie: Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *