06 Giugno 2015

Pubblicato da Dottor Nuvola il

E dopo tanto ritorno a far il turno non da tutor! ma da accompagnatore ad un graaaande tutor….rullo di tamburi….ooooooh….SPADINO! Ci troviamo al giardino della rete, e dopo aver dato un’annaffiata a tutte le piante si parte- Una sala prelievi non molto piena, ma allegra grazie alla presenza di una signora di 79 anni che ci fa compagnia per un bel po’ di tempo raccontandoci del suo intervento, dei suoi nipoti, della sua merceria e di suo marito falegname che era seduto li accanto a lei. Parliamo della Firenze che fu e soprattutto di ” ACQUA, VINO E ZUCCHERO” …una rivisitazione di Spadino di Pane, vino e zucchero.
Verso le 10 andiamo verso dialisi…l’ultima stanza è completamente vuota. Pian piano passiamo per un saluto in tutte le stanze…parliamo dei giovani d’oggi, dell’importanza di metter la quinta marcia in superstrada, della vera composizione di un tempio thailandese, parliamo del militare e del vivere in campagna, si parla della gioventù e del tempo che passa. Sono quasi le 11 e scivoliamo giù in psichiatria…un po’ di titubanza per il nostro ingresso. Io che mi fermo a parlare con C. , mentre Spadino esce in terrazza con B. ed altre due persone. Passa poco che un’infermiera mi s’avvicina e mi chiede gentilmente se possiamo fare un turno breve per via che B. era un po’ nervoso ed agitato. Salutiamo C…. salutiamo tutti e scendiamo giù. Rimettiamo i libri al banchino…parliamo con qualche persona e ci sediamo per aspettar 12.30 per andar a trovar Luca. Nel mentre facciamo un po’ di trucchi di magia con Spadino, prendiamo un caffè e ci incamminiamo verso Luca.
Dorme, l’infermiera ci comunica che ha la febbre a 39 e mezzo. E’ meglio lasciarlo dormire. I genitori di solito dice arrivano verso le 13.30/14.00 . Forse, penso, sia meglio scender in reparto verso le 13, in modo di trovar poi il padre e la madre.

Un turno allegro grazie a Spadino, un turno di parole e scambio…un turno di ricordi.

Grazie Spad!

Un abbraccio a tutti.

Pan


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *