12 Luglio 2014

Pubblicato da Radic il

il turno del trio del brie!
finalmente siamo riusciti a fare il famoso turno a tre: io, spadino e dora!!!
ci troviamo all’ingresso dell’ospedale, con nuvola giardiniere (con tanto di ciabatta e calzino…) e si inizia subito con una lauta coolaction offerta dal generoso spada. armadietti, cambio e via… comodamente arriviamo in sala prelievi, che nel mentre si era mezza svuotata. si sono trovati dei signori fantastici del coumadin (di sabato perché il giorno prima avevano avuto problemi con il pc) che non invecchiano mai. un tipo di 80 anni che ci ha raccontato della sua operazione al bronco negli anni ’60 e di come sia rimasto “devoto” al chirurgo… un altro arzillo di 89 che ancora guida…
saluti e strinte di mani e su in dialisi. Agostino purtroppo è sempre scoglionato, ma questo non ci ha impedito di fargli un saluto. abbiamo poi conosciuto Nicola/Naimay (qualcosa del genere), che di solito è nel turno di pomeriggio, hare krisna… e lì siamo stati piantonati al suo letto a farci raccontare la sua religione e filosofia. mantra, vestiti, cibo, sesso… abbiamo parlato di tutto.
saluti e un attimo fuori prima di proseguire in psichiatria. un attimo che invece si è trasformato in un’ora di conversazione con nuvola, parlando del ruolo di ognuno all’interno della onlus e della necessità di prendersi le proprie responsabilità, argomenti che tratteremo poi anche alla prossima riunione/festa ai vivai.
avendo fatto mezzogiorno a confrontarci, siamo stati in psichiatria ma giustamente non ci hanno neppure aperto, poiché ormai era iniziato il pranzo.
un saluto a tutti, belli e brutti
ft

Turno in tre, io Spadino e Fiorella Toppa! per questo mio rientro dopo veramente tanto tempo. Mi sentivo un po’ spaesata, ma appena arrivata trovo Spadino che fa da supporto a Nuvola, intento a mettere la rete alle piante di ingresso per i soliti maleducati e sorrido….mi sento meglio….
Poi arriva Fiorella, colazione (grazie Spadino!!!) e sala prelievi….mattinata tranquilla, ci siamo fermati a chiacchierare con i “signori del Cumadin”,a cui fa piacere la nostra presenza e ci raccontano le loro vite…dal 1925 fino ai giorni nostri…..
Andiamo in dialisi, ma tanti dormivano… Spadino ha provato a fare due chiacchere con il ragazzo albanese, di cui non mi ricordo il nome, ma è stato difficile, mentre in un’altra stanza c’era un signore Hare Krishna (si scrive così?) molto molto loquace!…. Siamo usciti fuori a prendere un po’ d’aria, e abbiamo rincontrato Nuvola, e abbiamo un po’ parlato del progetto… Sono venuti fuori dei bei argomenti, di cui parleremo domenica 20…e per questo spero ci siano tante persone….ma questo ci ha fatto perdere un po’ di tempo….e abbiamo fatto tardi, e in psichiatria stavano già mangiando e non siamo potuti entrati…
Un abbraccio a tutti,
Dora
Categorie: Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *