11 Maggio 2013

Scusate tutti per il ritardo! A causa degli impegni degli ultimi giorni mi
sono completamente dimenticata di scrivere il report!
Alle 8:30 come prima cosa, Nuvola mi fa vedere i suoi due pappagallini inseparabili, tutti morbidini e tenerelli, che purtroppo non può tenere per via dell’allergia di Timmy. Iniziamo il turno in sala prelievi, un po’ più frequentata del solito, c’erano tante donne con un bel pancione! Parliamo anche di capelli con un signore con un cespuglio simil-rasta in testa. L’aria si fa un pochino più palpabile quando dobbiamo assistere una bambina che deve farsi il prelievo per la prima volta e quando una signora ci parla di suo marito che è morto da poco; ma è un bene per noi (e per tutti) trovarci davanti a queste situazioni, si sviluppa una certa empatia e si coglie il vero senso del “prendersi cura”, siamo partecipi delle vite delle persone che si trovano in ospedale. Nel frattempo Nuvola regala alla gente i semi di una zucca (sicuramente ogm) di quasi 500 kg. In dialisi non ci fermiamo molto, dormono quasi tutti, e inoltre dobbiamo parlare a voce bassissima per non disturbare un signore che se sente volare una mosca si mette a protestare. Parliamo un po’ con le infermiere di un’intervista a cui dovremo partecipare anche io e la mi’ mamma (per il fatto che lei fa dialisi e io sono un clown nello stesso ospedale, che a quanto sembra è una cosa inusuale), e di strani sogni: Nuvola ci dice di aver sognato di andare in motorino con un cavallo bianco che lo abbracciava… va beh. Ci ha fatto compagnia durante questo turno una bella falena pelosetta in stile Silenzio degli Innocenti, che riposava sul termosifone vicino a psichiatria. E fine, è stato un turno abbastanza breve, spero di vedervi tutti domenica a ospedale aperto!
Onigiri.
Mag 24, 2013 | Posted by in Blog | 0 comments

10 Maggio 2013

Ci ritroviamo con Nuvola agli armadietti come al solito ma con la compagnia questa volta dei due pappagallini di Nuvola da dare ad una infermiera che ne avrà cura vista l’allergia della Timmy nei confronti di queste creature. Iniziamo come sempre da una sala prelievi poco affollata ma inpreziosita da una coppia di vecchietti che ci racconta come sia bella la Sardegna(come dargli torto!!!!!) dove loro vanno ogni anno e noi a pubblicizzare le nostre amate località di tutte le estati come Barletta e Atena Lucana che fanno sempre la loro porca figura. Solito pitstop al bar per il caffè di Nuvola e subito in Dialisi dove la maggior parte dormono a parte il solito Gino che farà la dialisi anche domani per potersi preparare e strafogarsi al meglio in vista della comunione dei figli alla quale sarà presente anche Nuvola( non vorrei essere nei suoi panni domenica!!!), piacevole chiaccherata con la Patrizia alla quale abbiamo strappato un intervista con Saverio Tommasi durante Ospedale Aperto. Dalla Pediatria nessun cenno e allora l’idea!!!!! andiamo a parlare in psichiatria e vedere se è possibile iniziare un lavoro con il loro reparto!!!!!. Ad accoglierci c’è la caposala che per quanto sia interessata alla cosa ci fa capire che convincere i medici e sconfiggere le loro abitudini sarà un’impresa ardua. Noi ci SPERIAMO visto che siamo convinti che il nostro lavoro possa essere molto utile nel reparto. Prima di concludere la giornata e salutarci ci avvicina un paziente di psichiatria appunto che chiede 1 euro per un panino!!!!

Nuvola dice di avere soltanto 10 euro ma lui dal suo genio esclama: tu dammi 10 euro e io te ne torno 9!!!!!! (ma allora lo avevi l’euro per il panino?). Rende in maniera precisa il resto a Nuvola e se ne va. Ed ora sotto tutti con OSPEDALE APERTO.

P.S. un ringraziamento e un saluto a Spadino che è venuto a prendersi cura della ninfea stamattina.
Ciao a tutti DR SARCICCIA

Mag 24, 2013 | Posted by in Blog | 0 comments

04 Maggio 2013

Turno tranquillo quello di sabato! Iniziamo dalla sala prelievi dove Nuvola mi fa distribuire i volantini di “Ospedale aperto”, le persone leggono volentieri… Speriamo partecipino pure! Chiacchieriamo con giovani donne precarie, pensionati (beati loro che almeno la prendono).. Passiamo poi ad una mamma con la figlia molto molto socievoli che a me
sembra di conoscerle.. Nel frattempo arriva Spadino ed un amico di Ola per dedicarsi al giardino, qualche problema con la messa in moto del tagliaerba, poi parte…. In dialisi dormono quasi tutti, due parole con Margherita dell’orto di casa sua… Nuvola intavola una piacevole conversazione con Ugo, il vicino e le infermiere della camera sui cani e
le loro abitudini…  Piano piano ci incamminiamo verso gli armadietti, già di ritorno… Salutino ai due bravissimi giardinieri e poi torniamo a casa!

Pallina
Mag 8, 2013 | Posted by in Blog | 0 comments

03 Maggio 2013

Cari clauni e amici buongiorno a tutti voi, il turno di venerdì 03 Maggio è statoun turno in solitaria poiché Colorina ha avuto un problema all’ultimo e non è potuta venire, comunque è stato un turno tranquillo davvero, in sala prelievi persone simpatiche e con voglia di dialogare, ma siccome non erano molte mi sono trattenuto solo per una mezz’ora, poi sono andato in dialisi dove le persone stavano abbastanza bene, ho parlato con quasi tutti e con piacere, insomma un turno che è anche finito presto poiché alle 11.30 avevo già finito, ogni tanto un turno rilassato fa anche bene, un abbraccio a tutti voi


Nuvola
Mag 8, 2013 | Posted by in Blog | 0 comments

26 Aprile 2013


Ciao a tutti!!!  Appena arrivata all’ospedale ho incontrato Furetto che stava mettendo il banchino fuori poi Nuvola e Timmy  alle prese con i cartelloni.
In sala Prelievi, dove ho distribuito i volantini di Ospedale Aperto, c’erano un’ insegnante di scienze naturali e uno di matematica, una persona che lavora all’Esselunga e una parrucchiera di origini peruviane che conosce Piffero e Colorina. Pausa Caffè e si va in Dialisi dove parliamo con Gino più giovane riguardo alle zone influenzate dalle radiazioni di Chernobyl  come Homel’, da cui verranno un gruppo di bambini per fare una vacanza in Italia. Nell’altra sala c’è Bruno che mostra di essere provato dalle preoccupazioni sulla sua salute; Nuvola gli dice quindi di avere più fiducia in se stesso e nella sua capacità di stare bene. Margherita mi dice che sta male e le infermiere dicono che ha la pressione bassa. Saluto Patrizia e si esce per andare in segreteria dove Nuvola doveva firmare dei documenti, dopodiché si va in Rianimazione per vedere se c’è Claudio che da uno stato di perfetta salute  si è ritrovato da un giorno all’altro paralizzato non riuscendo a parlare e a muoversi. Sono circa tre mesi che Claudio è in queste condizioni. Quando arriviamo Claudio  non vuole che entriamo, poi gli infermieri ci dicono che aspetta le dimissioni da giovedì, ma sono state spostate a lunedì. Dopo io e Nuvola, essendo rimasti per un po’ fuori dalla sala di Rianimazione, incontriamo i familiari di Claudio, la moglie e il figlio. Sono  abbastanza alterati perché pensavano che dimettessero Claudio venerdì e quindi erano venuti apposta per accompagnarlo. Noi  parliamo con loro per aiutarli ad affrontare la situazione in modo da riuscire a farli stare meglio così conseguentemente da poter migliorare la salute di Claudio. Successivamente io e Nuvola ci separiamo. Vado via e saluto gli altri mentre sia Timmy che il babbo di Nuvola sono ad appendere i quadri sulla parete e Nuvola e Furetto sono all’entrata dell’Ospedale
Fragola
Mag 8, 2013 | Posted by in Blog | 0 comments

20 Aprile 2013


Qualche minuto in anticipo, mi avvio agli armadietti.. Arriva Nuvola con capo rasato e pizzetto da capra in attesa che cresca.. Sala prelievi poco affollata, parliamo con giovani mamme in dolce attesa, con persone arrabbiate per la situazione politica italiana.. Andiamo al secondo piano a trovare una donna giovane, ricoverata in medicina generale, che purtroppo non sta bene.. Ha piacere di vederci e di parlare con noi.. In dialisi molti dormono, parlo con la dolce Eleonora di orto e piante, un saluto a Maria e a Romano che parla di Cateno, come fosse suo figlio.. Qua troviamo anche Piffero, che sta facendo due questionari alle persone di dialisi per la sua tesi.. Alle 10:30 arrivano Spadino ed Ola, che da oggi si occuperanno per tutti noi del giardino della rete di Indra, breve spiegazione di Nuvola di come dovranno curarlo. Mini riunione Clauna al giardino.. Nuvola , io e Piffero in borghese andiamo infine in rianimazione, dove lì ci attende Claudio, uomo di 50 anni, con una malattia rarissima che lo ha fatto svegliare dalla sera alla mattina completamente paralizzato. Attaccato ad un ventilatore, in condizioni davvero difficili. Io mi ammutolisco, lascio parlare Nuvola, che sa sempre cosa é il caso dire… Lui ha piacere di vederci e parlare un pochino con noi.. Nuvola lo saluta con la promessa che gli porterà presto qualcosa che possa distrarlo, quando sente di voler pensare ad altro.. Turno pieno di
emozioni, come sempre..
Grazie a tutti voi..
Pallina
Mag 8, 2013 | Posted by in Blog | 0 comments

15 Aprile 2013


Oggi turno intenso e faticoso,ma molto molto bello. Innanzi tutto son arrivata carica come un mulo perché ho portato i legni trasformati in animali da me e Colorina, vado particolarmente fiera del barboncino assatanato,che nuvola pensa sia un drago ma vabbé!
In sala prelievi si sono fatti abbondanti chiacchiere,disquisendo di nasi che starnutiscono foulard,moto d’epoca,mobili e cammei. In dialisi qualcuno dormiva,molti invece erano svegli con tanta voglia di chiacchierare e ho passato dei minuti piacevolissimi a parlare di Narnia e altri mostri sacri. Siamo stati in due nuovi reparti oggi,in rianimazione dove c’è un signore di nome Claudio che è immobilizzato da 2 mesi,e pare avrà ancora molto da stare lì,col quale abbiamo parlato di piante e giardini e tempi di semina. Se non ci fossero tutti questi saggi consiglieri agrobotanici penso che nel nostro giardino crescerebbero al più arbustelli con nasi da clown come frutti! Poi nel reparto di medicina,dove c’era una signora la quale ci era stata segnalata dall’assistente sociale. Con lei ci sono state solo le presentazioni e un saluto,perché purtroppo si sentiva poco bene quindi l’abbiamo lasciata riposare. Infine dopo un panino e la sistemazione dei volantini,via a mettere in piega le chiome del giardino in veste di coiffeur verdi!(Nuvola al taglio e io all’acconciatura).
Dopo tutto ciò,e un gelato all’amarena,finalmente tanto meritato riposo arricchito dai bellissimi scambi che ho avuto oggi!
Piffero 
Mag 8, 2013 | Posted by in Blog | 0 comments

13 Aprile 2013

Ciao a tutti Scusate il ritardo con cui vi scrivo questo report ma ne ho mille da fare e me ne ero dimenticato. E’ quasi un anno che non facevo un turno e la prima volta che lo facevo con Gomitolo , devo dire che mi sono trovato molto molto bene con lei. Appena arrivati agli armadietti, Gomitolo mi dice che c’è da fare due interventi, uno in medicina generale dove un assistente sociale ci ha segnalato di una signora che aveva bisogno del nostro intervento, l’altro era di un signore in rianimazione dove,ci spiegava l’infermiere (una brava persona, forse uno dei pochi che riesce a capire in che consiste il nostro lavoro), in poche settimane è rimasto paralizzato dalla testa ai piedi,praticamente ha contratto la sindrome che ora non ricordo il nome, praticamente è una malattia che distrugge la mielina che una specie di guaina che ricopre e protegge i centri nervosi. Alla fine purtroppo non abbiamo potuto parlare con nessuno dei due perché la prima paziente, quando siamo arrivati c’erano i medici dentro la stanza e ci sono stati per ben più di un’ora ed erano già quasi le 12 l’ora per il pranzo quindi si è deciso anche con il consiglio telefonico di Nuvola di andar via,il secondo paziente, in quel momento stava molto male e anche li si è preferito non andare. Alla fine il turno è stato tranquillissimo e anche breve. Andiamo in sala prelievi dove incontriamo due future mamme, io mi trovo coinvolto in una conversazione sulla gravidanza dove gomitolo e le due ragazze si raccontavano le proprie esperienze, io me ne vado da una signora che era lì per accompagnare suo figlio grande a farsi le analisi perché ha paura degli aghi,è un signore maturo di quasi 50, allora vado dentro la stanza per farlo distrarre, poi incontro delle persone peruviane simpaticissime che raccontano un po’ della loro vita nel frattempo mi raggiunge Gomitolo e ci raccontano del loro paese per esempio l’altissima montagna del matchu pitchu, non so bene come si scrive, che, per andare in cima, data l’altitudine c’è bisogno delle foglie di (per non sentirsi male) non vi dico le battute si sono sprecate. Poi usciamo dalla sala prelievi e andiamo in dialisi dove dormivano tutti tranne Anna che appena mi ha visto mi ha chiesto subito come stavo
riferendosi alla mia malattia, questo mi ha fatto un enorme piacere in
quanto questa persona si ricordava di me e di cosa avevo dopo un anno,
sinceramente non me lo sarei mai aspettato. La pediatria non ci ha chiamato per cui il nostro turno finisce qui. E’ stato veramente bello ritornare dopo diverso tempo a fare un turno.

Un abbraccio immenso Spadino
Mag 8, 2013 | Posted by in Blog | 0 comments
Premium Wordpress Themes by UFO Themes