31 Marzo 2018

Turno partito tardi causa maltempo da me: saltando sala prelievi, con dispiacere, partiamo alla volta della dialisi, molti dormivano ma in una stanza abbiamo tutti insieme fatto qualche indovinello e Arancina ha letto dei brani di un libro trovato nella nostra biblioteca per passare il tempo.
Lungo i corridoi ci siamo fermate con persone cordiali e sorridenti, babbi mamme nonni e alla sala gessi palloncini ed indovinelli e belle risate….nonostante tutto.
In psichiatria abbiamo vissuto bei momenti e, come sempre, non a caso, le parole giuste arrivano quando è il momento, senza saperlo.
Abbiamo parlato molto con A. e alla fine il tempo è volato letteralmente via: troppo oggi.
Grazie Arancina per la tua saggezza
e ad A. ,con la quale oggi ho imparato un po’ di cultura e ho portato a casa delle curiosità da approfondire.
Baci a tutti,
Dora
Mar 2, 2018 | Posted by in Blog | 0 comments

24 Marzo 2018

 Bellissimo turno con la dottoressa Energia, è stato un turno profondo e intenso.
È ora godetevi il suo report.
Un abbraccio
Spadino

In turno con Spadino ho appreso altre qualità  che un clown deve avere,e lo ringrazio! Sento che sto facendo un percorso molto profondo per me e mi sento quasi egoista da quanto mi sento bene.

Oggi sono accadute tante cose iniziando a parlare della  dialisi, se non sbaglio nella terza stanza dove c’erano due signore stupende con una forza e un sorriso contagioso le quali ci hanno parlato molto, in quella stanza ho riscontrato nonostante il naso che mi ha dato spadino in lattice un odore forte,acuto fastidioso indefinito andando
In psichiatria sono accadute tante bellissime cose… Un’accoglienza da parte di alcuni degenti in totale apertura abbiamo parlato da subito con M. ragazzo dolcissimo  che ci ha ringraziati per avergli fatto fare un sorriso “ha detto che ne aveva bisogno “e L. Bravissima ballerina di salsa che ha contagiato Spadino e si sono lanciati in un ballo che è durato diversi minuti dove ,troppo divertente “la prossima volta proverò pure io a lasciarmi andare di piu”.
Ma in questo divertimento ho notato come l’espressione di L. si stesse rilassando “se così posso dire” ed è stata al gioco coinvolgendo per pochi attimi anche un infermiera.
Infinite abbiamo ascoltato S. una donna che si è raccontata molto,  ha parlato anche del suo passato: un momento delicato ma di profonda condivisione ..Vi ringrazio di cuore per questa stupenda possibilità.
Energia
Mar 2, 2018 | Posted by in Blog | 0 comments

21 Marzo 2018

Trovare e ritrovare una grande compagna come Onda non ha prezzo, Grazie dal cuore,
Gomitolo
Arrivate in ospedale ci siamo vestite, indossato il nostro naso rosso e siamo partite per una nuova avventura…Sistemate le riviste e i libri siamo andate in dialisi dove abbiamo incontrato di nuovo il ragazzo  che stava studiando inglese ma era molto stanco quindi lo abbiamo salutato e siamo andati a trovare i due signori nell’altra stanza: contenti di vederci abbiamo chiaccherato dei nipoti e dell’amata fiorentina..Gomitolo era stata il giorno prima a un incontro con la polizia postale sulla sicurezza dei dati del computer per i ragazzi e l’utilizzo dei video con le possibili conseguenze:abbiamo incontrato per caso un’infermiera che ha partecipato anche lei all’incontro, erano entrambe molto preoccupate per le loro figlie alla soglia dell’adolescenza.Arrivate in psichiatria abbiamo vissuto dei momenti davvero importanti: due donne, due mamme che ci hanno raccontato di loro, delle loro difficoltà, dei loro figli,  dei loro progetti un po’ confusi per quando usciranno…. Sono state sensazioni belle perché ho ritrovato la stessa complicità tutta al femminile della scorsa settimana e che ha permesso a una delle due donne di aprirsi e raccontarci perché era arrivata lì: tentato suicidio dopo essere entrata nel circolo vizioso del gioco d’azzardo. Il piacere che questa donna abbia scelto proprio noi per raccontarci, raccontarsi,  mi ha reso davvero felice ma quello che mi hanno regalato queste due donne è stata proprio la determinazione nel volercela fare….  nonostante tutto….
Un abbraccio a tutti, in particolare alla mia mitica Gomitolo,
Onda
Mar 2, 2018 | Posted by in Blog | 0 comments

14 Marzo 2018

Turno molto molto empatico che mi ha fatto ritrovare energie…
Grazie onda per le parole sempre discrete ma che arrivano al cuore

Gomitolo

E’ sempre emozionante fare un turno con Gomitolo: il suo bel sorriso e la sua energia ti travolgono subito.Dopo aver fatti un salto in direzione sanitaria per alcune richieste burocratiche ci siamo soffermate un attimo nella nuova area prelievi praticamente vuota.Cambio di scarpe e nel corridoio incrocio lo sguardo di una bambina che avrà avuto sui 10 anni: aveva saltato la scuola per accompagnare sua nonna a una visita, stava in collo a sua mamma e mi sorrideva, abbiamo scambiato due parole e poi mi è venuto spontaneo abbracciarla era così dolce…Arrivati in dialisi abbiamo parlato con un ragazzo colombiano che sta imparando l’inglese per lavorare, abbiamo avuto tanta ammirazione per lui e per l’impegno che ci mette, visto che sia io che Gomitolo con l’inglese non siamo molto avvezze…La prima magia da naso rosso è avvenuta in un’altra sala di dialisi con tre signori, ognuno assorto nei propri pensieri ma appena ci hanno visto si sono illuminati: abbiamo preso in giro un po’ Gomitolo, un altro signore ci ha parlato dei suoi nipoti e un altro mancava tanto Red.Tra uno scherzo e l’altro ce ne siamo andate mentre i tre signori si tenevano compagnia tra di loro continuando a conversare tra di loro allegramente: non mi scordo ancora quei sorrisi quando ci hanno visto entrare nella stanza.La seconda magia da naso rosso è avvenuta in psichiatria: appena arrivate io e Gomitolo siamo state accolte da tre donne e ci siamo sistemate in una stanza… improvvisamente abbiamo creato un clima super positivo tutto al femminile con ben 5 donne lì ricoverate che partecipavano attivamente alle nostre chicchere: principalmente abbiamo parlato di sogni e progetti una volta uscite dal reparto, la paura allo stesso tempo di affrontare la vita di tutti i giorni, la famiglia le persone.I. ha compilato una lista di tutte le cose che dovrà fare visto che sia lei che altre due ragazze venivano dimesse entro la fine della settimana: è stata una sensazione stupenda poter parlare tutte insieme e creare quel raccoglimento di così tante persone del reparto, francamente è la prima volta che mi succede senza utilizzare strumenti particolari.Il fatto che mi ha suscitato una tenerezza immensa  è avvenuto poco prima di andare via quando una ragazza si è seduta di fronte a me sul letto di G.  e ha avvolto le sue braccia alle gambe di G. e le ha dato un bacino sul ginocchio: è stato un gesto molto dolce di solidarietà, di affetto e vicinanza, di sostegno … NONOSTANTE TUTTO… Mi ha molto emozionato questa empatia tutta al femminile…E’ stato bello essere un mezzo per creare dialogo e solidarietà tra i pazienti dell’ospedale, vedere  come il naso rosso e una breve interazione possa in realtà contribuire a creare dei legami tra le persone e te non fai niente ma un bel sorriso e la voglia di ascoltare e condividere ha portato un clima un po’ diverso tra i pazienti di dialisi e psichiatria…

Un abbraccio,

Onda

Mar 2, 2018 | Posted by in Blog | 0 comments

10 Marzo 2018

Quello con Pasticca è stato un bel turno e il potere e la dolcezza della sua musica ci ha unito tutti quanti. Abbiamo cantato Volare, Questa stanza non ha più pareti ma alberi, Via dei matti numero zero, Albachiara, Alla fiera dell’est, il sirtachi….
Al centro sangue c’è stato il solito Gianni ad accoglierci e mi ha fatto piacere trovare S. mio coetaneo Gevigiano compagno di tanti turni in ambulanza che era venuto a donare il sangue; abbiamo incontrato L. un bambino meraviglioso accompagnato dai genitori che ci ha regalato dei sorrisoni pieni di stupore quando Pasticca gli ha fatto le figure coi palloncini e tanti giochi di magia. Lo stesso abbiamo fatto con Claudia e Margherita.
In dialisi personalmente fa sempre piacere vedere il sorriso e la voglia di vita di M., Pasticca gli ha fatto una specie di arcobaleno coi palloncini che poi ha legato sul letto e abbiamo lasciato un fiore per il nipotino di una’altra paziente anziana. Poi siamo stati con J., M. e P.
Poco prima di salire le scale per psichiatria abbiamo incontrato O. e A. abbiamo fatto la serenata per loro e palloncini da regalare ai nipotini ed abbiamo lasciato un palloncino ad un uomo da dare alla sua madre anziana. In psichiatria ho ritrovato S. mia amica da molto tempo e spero che esca presto. Abbiamo fatto il gioco du guidare uan persona ad occhi chiusi. Abbiamo conosciuto L., nuova arrivata, accompagnata dai genitori, abbiamo creato giochi di magia, cantato, mimato canzoni  e abbiamo parlato con G.
Purtroppo non ho fatto un report dettagliato come i miei vecchi perché ho aspettato troppo ed ho avuto altre cose a cui pensare. Della Sara non parlo volentieri anche perché ci sentiamo spesso anche al di fuori del turno stesso (comunque ha detto che adora Pasticca!).
A presto!
Dott. Scamerita
Mar 2, 2018 | Posted by in Blog | 0 comments

9 Marzo 2018

Quando si porta un nuovo clown in ospedale per la prima volta si ha sempre un misto di emozioni nel cuore ..
È come se iniziassi anche io per la prima volta…grazie Alessandra per le belle emozioni.
Gomitolo
Primo giorno di questa incredibile esperienza,tante emozioni davvero tante paura di non riuscire..Le due notti precedenti praticamente le ho passate in bianco pensando se avevo preso tutto se sarei riuscita.
In dialisi ho avuto la fortuna che i degenti mi hanno accolta molto bene “vedendo il mio imbarazzo sono riuscita a rilassarmi in quella stanza la signora che mi ha chiesto di tenerle la mano mi ha dato davvero tanto e sentivo il suo bisogno di contatto..Siamo poi potute andare a trovare un bimbo in pediatria e il mio cuore si scioglie nel vedere  anche nei genitori la forza che hanno per il loro piccolino e che dire della dott.Gomitolo che con tanta delicatezza riesce a comunicare con tutti…ammirevole davvero.
L’ultimo reparto è  stato psichiatria e ne sono entrata timorosa non sapendo da profana cosa ci fosse dietro quella porta,sinceramente un po’ di tensione non sono riuscita a toglierla nonostante ci fossero persone “pacifiche”. Mi rendo conte che ci vuole esperienza. Poi ho visto questa ragazza D. che avrei voluto abbracciare perché molto delicata e continuava a piangere, avrei voluto solo confortarla un po’ ma non l’ho fatto per paura mia, non sapendo la reazione che dire vi ringrazio per questo bellissimo inizio di percorso.Per me è  un sogno che si realizza mi auguro di esserne in grado e di poter crescere con voi.
Grazie di cuore.
Energia
Mar 2, 2018 | Posted by in Blog | 0 comments
Premium Wordpress Themes by UFO Themes