22 Agosto 07

Pubblicato da Radic il

Cari Clownini Clownoni Clownetti, stamattina sono stata battezzata anche io!!! Eccomiiiiii… con piacere mi presento: sono PASTICCINA!Hiiiiiiii
Stamattina era la prima volta che entravo realmente nelle vesti di Pasticcina… che conoscevo Formaggino (che personcina fantastica!!)… che andavo all’Ospedale S.M.A a Ponte a Niccheri… Stamattina è stata la prima volta che sono riuscita a superare me stessa, e guardando con occhio critico, forse non ci sono nemmeno riuscita totalmente.
Arrivo al Parcheggio con 40 minuti di anticipo e intanto sfrutto il tempo x vestirmi e truccarmi (..mi dispiace ma era impossibile partire da casa già vestita… il viaggio era lungo e non ero in macchina!)… Essendo all’entrata del Parcheggio, tutte le macchine che entravano inchiodavano dalla paura… SCHERZO ma c’erano quasi!!
No vi nascondo che ero imbarazzatissima, proprio per come sono fatta io, molto chiusa, timida, riservata… ma non so come, le mie mani salivano sù da sole, incontrollabilmente, e a palmo aperto salutavo tutti tutti e tutti… un sorriso stampato sulla faccia ( …io che di norma mi inganno nascondendomi dietro a un paio di occhiali da sole… ). Dentro un’esplosione di nuove emozioni, nuove sensazioni, uno spirito libero… sentirsi amica di tutti, dare un Buongiorno pieno d’amore a tutti!
Arrivato Formaggino entriamo nell’ospedale, e intanto facciamo due chiacchiere tra di noi…
Una volta in Pediatria – neonatologia, Formaggino mi presenta alle infermiere, eravamo ganzi: FORMAGGINO & PASTICCINA la colazione perfetta!
Subito incontriamo il bambino albanese che ormai tutti conosciamo Erion (si chiamava così?), che era lì per un controllo!
Nella prima stanza che entriamo c’era un bell’ometto di 4 giorni che dormiva beatamente, accanto alla sua mamma S. abbastanza giovane. Il nostro piccoletto non mangiava tanto ed era un po’ pigrotto; di conseguenza la mamma era preoccupata, visto anche che era il suo primogenito! Inoltre la giovane mamma manifestava un disagio per la propria situazione, nella quale si sentiva troppo sola.
Formaggino, come si è dimostrato in tutti gli incontri della mattinata, aveva sempre le parole giuste per dare conforto alla nostra Neomamma e farla sorridere (grazie anche alla sua esperienza da Papà …)!
Io invece mi sentivo un pochettino bloccata… hmm…! Poi abbiamo cercato di svegliare il “dormiglione” (perché era l’ora della pappa) in tutte le maniere possibili, la super armonica di Formaggino, fischietti vari, la mucchina che fa MUUUU… i grattini… ! Alla fine abbiamo scoperto che prima di pappare doveva aspettare la Dott.ssa per la visita.
Mettere al mondo un figlio: è un emozione immensa, indescrivibile, fortissima … e nonostante i dolori, la stanchezza, le preoccupazioni, i sacrifici, ne vale proprio la pena, certo… quando tocchi le loro manine, vedi i loro occhini, per un attimo ti chiedi se è tutto reale…che bellezza.
Nella seconda stanza c’era un altro ometto di 2 mesi che aveva avuto la febbre subito dopo il rientro dalle vacanze, probabilmente per l’aria condizionata in aereo! La mamma era tranquillissima e immersa nella lettura quando noi abbiamo fatto irruzione nella stanza…hiii… dopo una chiacchierata molto piacevole, le abbiamo lasciato un regalo per il suo bimbo più grande – di tre anni e mezzo, che sarebbe arrivato più tardi a trovare mamma e fratellino – e uno anche per lei: un palloncino a forma di barboncino e uno a forma di fiore. Quindi l’abbiamo salutata e siamo usciti dalla stanza (il piccolo dormiva!)
Poi siamo stati a fare un giro “turistico” per l’ospedale, e questo mi è piaciuto un monte, si salutava tutti…hiii… è verissimo quando si dice che a pelle si sente un certo feeling, una certa sinergia… alcune facce invece facevano ridere da sole, perché ci guardavano con tutta una aria seria e distaccata… (…vabbeh c’è chi può e chi non po’!)
Questa prima esperienza è stata molto bella e non vi nascondo che non sto nella pelle nel crescere sempre di più accanto a voi… e non vedo l’ora che sia 23 Settembre!
Vi abbraccio a tutti.
Pasticcina- Sima-
PS. Per Nuvola ci sono saluti speciali da parte di una infermiera carinissima del reparto di ostetricia, Orlanda! ( spero di non sbagliarmi sul nome!)

P.S. Una breve riflessione per integrare il report di Sima…

Il nostro giro “turistico” ha compreso una visita alla sala d’attesa del piano terra, dove la gente aspetta per vari servizi, tra cui i prelievi sanguigni. Lì abbiamo chiacchierato con diverse persone (anziani, semigiovani… una donna prossima al parto…). La loro accoglienza è stata piena di sorpresa e di calore. Anche di ammirazione. La nostra presenza, in quel posto, ci è parsa tutt’altro che fuori luogo. E’ stato molto bello!
Parliamone, alla riunione del 23 settembre, di queste “divagazioni”.
Un abbraccio a tutti clauni e le claune, ma anche a tutti coloro che a vario titolo sono coinvolti in questa pazzesca avventura.

Formaggino

P.P.S.: Pasticcina era da morsi. Ma io – come sapete – ho il diabete…

Categorie: Blog

1 commento

Alessandro · 31 Agosto 2007 alle 10:14

Non è un vero commento a questo report ma non sapevo dove riportare la mail che ho mandato or ora.
Se non è il luogo adatto potete toglerla senza problemi.

cari miei son tornato nel vecchio continente,
ieri mi son letto in un colpo solo tutti quanti i vostri report d’agosto, le novità, la proclamazione della prima riunione ufficiale.
Bene bene.
C’è molto da fare; la mia barba anche ma credo che questa possa farmela da solo.
Ci vediamo presto

ciao ciao

Pan

P.S. non so se questa mail arriverà a tutti quanti fanno parte del gruppo, probabilmente mi manca qualche mail…mi scuso per questo e se potete dirmi chi mi manca mi fate un piacere ciao ciao

I commenti sono chiusi.