22 settembre 2018

Il turno inizia fin da subito al bar, dove faccio la conoscenza della piccola M., le faccio un palloncino e nel mentre ricevo dei sorrisini che mi aiutano a partire bene con il turno. Con Spadino e le sue magie ci dirigiamo in sala gessi, tra palloncini chiacchere e qualche bambino, di cui una un po’ intimorita dalla nostra presenza.
In pediatria, ricoverati da qualche giorno troviamo un ragazzo e una ragazza, io tra qualche tentativo di palloncino e chiacchere con una infermiera carinissima, comincio a parlare con A. dei suoi pupazzini antistress profumati, e finiamo a parlare tutti insieme – anche con i genitori – del più e del meno e finendo a parlare del vecchio Ciao.
In dialisi molti dormono, quindi ci fermiamo a scambiare due chiacchere con la mia amica filippina che fa sempre i cruciverba: dopo opinioni divergenti sul come fare la spesa e aneddoti di vita vera a proposito, io e Spadino usciamo da dialisi e andiamo in psichiatria. Anche qui molti dormono, mi è dispiaciuto però rivedere una vecchia conoscenza, non stava molto bene però con l’aiuto di una infermiera ci ha parlato delle ricette che prepara, di come si fa il ragù etc
In sala tv/da pranzo facciamo la conoscenza di M., proviamo a scambiare con lui qualche parola poi salutiamo tutti e ci dirigiamo verso gli armadietti.

Ringrazio Spadino, mi ha fatto piacere fare un turno con lui ché non avevo mai avuto la possibilità.
Alla prossima,
Colorina

 

Set 3, 2018 | Posted by in Blog | 0 comments

Add Your Comment

Your email address will not be published.

Premium Wordpress Themes by UFO Themes