6 luglio 2019

Pubblicato da Claudia Brunori il

Ciao a tutti voi!!!

La complicità e l’entusiasmo sono stati i protagonisti di questa mattina che ci porta in una pediatria quasi deserta ma intensa e magica…..età molto distanti ma il piccolo M. e il grande G. partecipano intensamente con i loro babbi alla fiaba raccontata da Arancina e mimata da Caramella e il nostro piccolo, incoronato Re  ride e sorride. Il grande G. dai grandi riccioli, essendo un chitarrista, tenta gli accordi di una chitarra giocattolo per fare l’accompagnamento della fiaba ma troppo difficile, allora ci aiuta il kazoo.

Lasciamo i nostri amici e troviamo un piccolo di un anno allegro e sorridente che si innamora delle bolle di sapone non avendole mai viste….babbo e mamma sono felicissimi di averci incontrato.

Prima di andare in pediatria ci siamo fermate in psichiatra per sapere se potevamo fare il nostro intervento e poter regolare il tempo, la mattina non è serenissima ma la risposta sembrava positiva.

In dialisi non siamo potute entrare perché dopo vari tentativi di farci aprire non abbiamo avuto risposta per cui rinunciamo e ci avviamo in psichiatria.

Il nostro intervento è molto gradito nei corridoi dove incontriamo principi e principesse in attesa, con i quali interagiamo nella maniera più semplice ma con grande stupore da parte dei piccoli e dei genitori che apprezzano molto questo tempo a loro dedicato tra musica, balletti, palloncini, magie, disegni e buon umore da condividere.

Purtroppo la situazione in psichiatria non ci permette di entrare perché erano alle prese con casi di difficile gestione e quello era un momento molto intenso e laborioso.

Un po’ amareggiate decidiamo di fare un salto agli ambulatori che troviamo quasi vuoti ma la nostra Arancina fa un incontro di  vecchia amicizia per cui mai nessun intervento ci lascia a cuore vuoto…..ogni luogo o incontro non è mai casuale.

Come dico spesso, il tempo è relativo….dopo mesi che non ero in turno con Arancina è stato come se ci fossimo viste ieri….grande sintonia, complicità e stessa percezione delle cose…

GRAZIE Arancina, abbiamo fatto la coppia Cara/Ara…nel vero senso della parola…..

Un abbraccio

Caramella

Mini aggiunta: Gli abbracci di A. davanti ad ortopedia mi hanno riscaldato parecchio u corazon.

Il piccolo M. in pediatria ci ha dato una straordinaria lezione di pura accoglienza, sincera.

Grazie!!!

Categorie: Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *