11 Aprile 2018

Dal racconto di Onda traspare  tutto il clima respirato in ospedale…
Davvero un bel turno….

Gomitolo

Arrivata agli armadietti, Gomitolo non era ancora arrivata così ho iniziato a prepararmi e indossato il naso rosso… ecco arrivare la mia compagna di avventure…

Andiamo al CUP dove incontriamo una bambina che ha saltato la scuola per la visita oculistica:  era così contenta di essere stata una mattina con la sua mamma saltando la lezione di geografia e inglese… continuiamo a disturbare le persone in attesa e ci fermiamo a parlare con un nonno-pensionato che stava leggendo il giornale, ci siamo lamentati delle brutte notizie e abbiamo chiaccherato della sua vita, le sue avventure per andare in pensione la meraviglia di essere nonno e la compagnia della famiglia…Una persona molto riservata ma vedendoci si è aperto tranquillamente e ci ha raccontato un po’ di sé, sembrava contento di averlo fatto.

Nell’uscire abbiamo incontrato un’altra bimba l’abbiamo salutata ma lei doveva tornare (purtroppo) a scuola ….

Arrivati in dialisi ho conosciuto una nuova persona, con un bel nome, mi ha raccontato della sua passione per la musica e sul fatto che gli piace molto ascoltare la radio perché gli fa compagnia, dato che il suo cantante preferito è Vasco Rossi abbiamo ricordato insieme le sue canzoni e il mitico concerto della scorsa estate… bei momenti, la musica unisce davvero.

Cambiato stanza abbiamo ritrovato i veterani e visto che Gomitolo è prossima alla partenza per la missione le hanno fatto un po’ di domande e l’hanno rassicurata un po’… Sono stata in silenzio ad ascoltare un signore che ha perso un amico che faceva dialisi proprio in quei giorni ed era un po’ sotto tono triste e rassegnato, sono contenta che mi ha raccontato le sue sensazioni, mi ha fatto piacere… Cambiato argomento abbiamo parlato delle vacanze che organizzano il reparto di dialisi, quest’ anno Calabria mi sembravano molto contenti di partecipare…

In psichiatria siamo stati accolti da una signora , un ragazzo e una ragazza brasiliana, colpita dai i suoi stupendi riccioli abbiamo chiaccherato di exstencion e treccine…..Il ragazzo ci ascoltava e nel conoscerci ci ha raccontato  la sua passione  per la fotografia, sta seguendo un corso perché è la sua forma di arte: attraverso essa  riesce a trasmettere le sue emozioni.

La conversazione era talmente piacevole che ci siamo seduti e ci siamo un po’ raccontati poi abbiamo scoperto che la ragazza brasiliana sapeva ballare bene la samba …. Magnifico! Io e Gomitolo ci siamo dilettate nell’imparare qualche passetto ma ovviamente non avevamo il ritmo nel sangue come la ragazza, si è creato un bel clima che ha accolto anche altre persone del reparto.

Un’altra ragazza esce dalla propria stanza,  saluta la professoressa che era passata per darle una spiegazione di una lezione, siamo uscite fuori a fumare e mi ha raccontato dei suoi sogni di finire la scuola e diventare criminologa, di un tipo che le piace…Mi ha colpito la sua positività e determinazione nel voler inseguire i suoi sogni e la fortuna per non dire bellezza che un’istituzione scolastica si stia impegnando per sostenere questa  ragazza  con qualche difficoltà per farle prendere la maturità e lei risponde studiando e impegnandosi tanto portando a casa bei voti.

Questa volta in psichiatria è stato davvero un momento bello pieno di persone positive, sogni da realizzare passioni da condividere… sono uscita dal reparto che mi sono sentita arricchita da queste persone .

Anche questa volta il turno è finito troppo presto, grazie a Gomitolo per il suo stupendo supporto….

Un abbraccio

Onda

Apr 11, 2018 | Posted by in Blog | 0 comments

Add Your Comment

Your email address will not be published.

Premium Wordpress Themes by UFO Themes