19 Febbraio 2015

Pubblicato da Radic il

Un turno tranquillo ,ma ricco di tante piccole emozioni, fatto con un gran Sarciccia….anche oggi Pan e Sarciccia! Buon appetito….

Un abbraccio Pan

Il turno inizia il 18 sera ritrovandomi per tutta la notte accanto nel letto quel figone di Pan!!!! La mattina mi viene quasi un colpo a vedermelo vicino ma ci alziamo direzione ospedale. Colazione al bar e si inizia. Sala prelievi abbastanza tranquilla con i vecchiettini del coumadin sempre in prima linea, un saluto agli infermieri e via…. In dialisi si è deciso di portare il mare (Quercianella per l’esattezza) per una donna anziana che era tanto che non ci tornava ma naturalmente Pan ha sbagliato il giorno e la signora non c’è. Incontriamo Beppe, signore napoletano nuovo arrivato che nonostante i problemi che sta attraversando mi dice di essere già pronto per la partita del suo Napoli nel pomeriggio(il suo Napoli ha vinto 4 a 0 quel giorno e me lo sono immaginato sul divano a esultare come un bambino!!! ). Visto che ci siamo portati dietro Quercianella ne approfittiamo per farla vedere a pazienti ed infermieri e devo dire che con la pioggia che c’è fuori non fa altro che bene un po di sole e mare Qualche scorta per lo scambio di copia e si vola in psichiatria. Incontriamo per primo B. che ci racconta la sua passione per il rock e la sua voglia uscito dal reparto di intraprendere il lavoro di orafo(in bocca al lupo B.). Eccoti spuntare K. e come non iniziare con Piccola Katty dei Pooh (ohhhh ohhhh piccola katty) quando ti spunta M. dicendo: Chellé codesta musiaaaa e me mi garba l’ellettroniaaaaaaaaaa!!!! Sono uscito dal reparto ancora piegato dalle risate ed è per questo che lo faccio, esco dai reparti con il sorriso e la voglia di vivere che i pazienti danno a me e non viceversa. EVVIVA M’ILLUMINO D’IMMENSO

Sarciccia!


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *