29 Marzo 2008

Pubblicato da Radic il

Cari Clauni…scusate il ritardo… ”something about 29th april”…
(VERAMENTE SAREBBE MARZO….MA LEI E’ SMEMORINA)
Prima di dare la parola a Smemorina vorrei raccontare come noi riusciamo quasi sempre a iniziare il turno il giorno prima, mi spiego, torna Timmy a casa venerdì e mi annuncia che tra poco ci sarebbe stato il cambio dell’ora legale, io capisco che il cambio sarebbe stato tra venerdì e sabato e mi preoccupo subito di avvisare Smemorina per non arrivare tardi il sabato mattina, lei mi dice che non se lo ricordava e mi ringrazia, ci sentiamo poi la sera quando lei per fortuna si accorge che l’ora legale cambiava si ma da sabato notte, ritiro indietro l’orologio e faccio una discreta figuraccia, tra clown si direbbe:Fiasco!!!!ma che ci volete fare, la colpa è vostra che vi fidate di noi, io ve lo dico sempre di non fidarvi ma voi duri e allora succedono cose strane, molto divertente, meno male che non siamo arrivati tutti e due in ospedale alle 07.30. Vai Smemo a te la parola. Dopo tanto che non tornavo in ospedale sotto i panni clowneschi mi sono ritrovata immersa in una giornata che ha lasciato qualcosa di veramente importante in me…a distanza di qualche giorno (per cui mi scuso ancora) sento ancora tutta la freschezza e la forza di quegli incontri… Come sempre ci siamo ritrovati (in ritardo a causa mia!!): saluti generali,ingresso spumeggiante,arrivo in pediatria ed incontro con la nuova caposala che ci dice che il prossimo incontro con i vari personaggi del reparto sarà possibile per il prossimo mese. Stanza di Riccardo:operato da poco al polmone,mamma molto carina e sorridente,stanza piena di disegni..Giochiamo un po’ con lui, prendiamo in giro il libro di fiabe dei fratelli Grimm che la madre gli stava leggendo,scopriamo che Riccardo frequenta una scuola particolare (steineriana) dove oltre alle normali discipline scolastiche è lasciato molto spazio alla pittura,alle arti,alla musica e anche ai lavori manuali (tra cui FALEGNAMERIA!!)..un sogno… Altra stanza..Elia:ha avuto febbre per infezione da qualche giorno..ma sorride,gioca,sorride,si diverte con noi..ride tanto…ed è tranquillo.. Altri piccoli in giro..mooolto piccoli….ma madri serene. Incontriamo anche una bellissima coppia:lei circa 23 anni calabrese, bella ragazza, lui cubano..più bello della moglie!!!!(nota di Nuvola: dipende dai gusti) e un bambino fantastico…mi mettono davvero di buon umore… Siamo pronti per la Dialisi…sono tutti abbastanza ben disposti (c’è sempre qualcuno che fa finta di dormire!!) e ci accolgono ben volentieri soprattutto le infermiere…anche gli altri pazienti sono felici della nostra presenza, gli lasciamo delle frasi,delle brevi poesie,parliamo del golf,di come si cucinano le uova d struzzo,,ci prendiamo un po’ in giro.. Ultimo round: reparto prelievi… Nuvola si impadronisce del telecomando per mandare avanti i numeri,scambia le ricette,fa trambusto ed io,tra l’incertezza e la pazzia gli vado dietro!!tiro fuori le mie palline e giocoliereggio un po’..c’è chi ci dice che quando andrà in pensione verrà a darci una mano,c’è chi ha voglia di parlare un po’…chi ha voglia solo di vederci… Stiamo bene..e non solo noi… Uscita più sorridente dell’entrata…. Ci soffermiamo un po’fuori per l’INOPPORTUNA sigaretta di Nuvola..classico!! E parliamo un po’…Nuvola deve presentare un progetto ad una cooperativa che si occupa di persone disabili o con gravi handicap fisici e mentali…lo accompagno volentieri… Un altro mondo… il luogo è fantastico con un grandissimo giardino e con stanze ampie e ben pulite.. ma la vita è davvero strana…ti fa ringraziare ogni giorno per le immense fortune che ti dona mettendoti in gioco dinnanzi a chi ti sorride anche solo per uno sguardo…non è semplice e fuori c’è un gran sole..e non è facile… Un velo di malinconia ci accompagna mentre usciamo ma abbiamo grinta e abbiamo sogni che non ci fanno perdere il sorriso… Grazie Nuvola…grazie per avermi dato l’occasione di trovare una gran forza… Smemorina Aggiungo solo che lavorare con Smemo è sempre divertente, devo dire che a volte mi son dovuto frenare poiché venivano fuori improvvisazioni parecchio strane ma tant’è….mi sono divertito e devo dire che al centro prelievi io mi diverto sempre tanto, purtroppo non sempre avanza del tempo per poter fare tutto….il tempo è sempre meno….o forse noi facciamo tardi fermandoci troppo ma io non riesco a correre e parlo volentieri con le persone, per farla breve tra ospedale e cooperativa per disabili abbiamo finito per toglierci il naso alle una. Grazie Smemorina
Nuvola

0 commenti

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *