11 Febbraio 2011

Pubblicato da Radic il

Venerdì ero in turno con Arancina, è stato un turno denso di tante cose, intanto è con gioia che vi dico che da qualche tempo, saranno una decina di giorni, sto trovando che delle persone lasciano dei libri per lo scambio di copia, abbiamo trovato una borsa piena di libri per bimbi e anche diversi libri per adulti, in uno dei cassetti della scrivania poi c’è uno spazio riservato alle cose varie che le persone lasciano, per adesso siamo a una fotografia e tre poesia, che non è poco secondo me. Durante il turno abbiamo poi affrontato sia con la direzione sanitaria che con la caposala di dialisi il fatto di far partire dei questionari per il personale della dialisi per capire che cosa possiamo migliorare nel nostro servizio di clown in ospedale. Per quello che riguarda invece i reparti è andato tutto bene, come al solito, abbiamo parlato con diverse persone, l’unica cosa diversa è che ho parlato per la prima volta un poco più profondamente con una signora della dialisi che ha perso il marito qualche anno fa ed è triste per questo, abbiamo parlato a lungo e cercato insieme di focalizzare le cose belle, un esercizio molto utile secondo me ma molto stancante, perché, come riflettevamo dopo con Arancina, non funziona se uno non ci crede davvero e se non ci investe sul serio in questo discorso, e investire in cose del genere vuol dire sforzarsi tanto, infatti poi il pomeriggio ho sonnecchiato parecchio poiché ero stanco mentalmente, in ogni caso sono felice di averlo fatto, ciao a tutti voi amici e clauni vari.

Nuvola


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *