12 Novembre 2011

Pubblicato da Radic il

Cari clauni e amici buongiorno, sabato scorso eravamo in turno io e Spadino, è stato un bel turno, abbiamo iniziato dalla sala prelievi e per la prima volta abbiamo utilizzato il pannello scultura “Festina lente” perché era davvero pieno di gente, posti in piedi, e c’era da aspettare parecchio e allora con l’aiuto del pannello abbiamo spiegato la calma, poi si è parlato in modo ironico della morte e ho trovato una signora vedova da poco con la quale avevo già parlato un anno fa insieme a suo marito, abbiamo parlato e scherzato insieme nonostante la drammaticità dell’evento successo e alla fine siamo usciti dalla sala prelievi con un applauso generale, gente tranquilla e caffè pagato dalla signora, una bella esperienza che dimostra che se si mette cuore nelle cose si può fare qualunque cosa e parlare anche di argomenti delicati e strani in maniera giocosa e profondo contemporaneamente. Siamo poi passati alla pediatria dove abbiamo ritrovato una bimba che conoscevamo già e con la quale abbiamo parlato e scherzato, c’era anche un bimbo piccolo vispissimo che ha messo a dura prova Spadino, abbiamo loro promesso di tornare più tardi e di fargli qualche gioco di magia e così ci siamo diretti in dialisi, parecchi dormivano ma con quelli con cui abbiamo parlato c’è stato un buono scambio, abbiamo parlato con diverse infermiere e scherzato e dialogato con diverse persone, piccola pausa pranzo e poi ci siamo messi ad aspettare i due fratelli che hanno la madre in rianimazione, questa settimana la situazione è decisamente migliorata poiché a breve la manderanno alle terme a fare la riabilitazione e loro erano più rilassati e felici. Un bacio a tutti voi

Nuvola

Ciao a tutti, scusate il ritardo con cui vi scrivo questo report, comunque ve lo ha inviato Nuvola descrivendolo molto bene. Io posso aggiungere alcune cose. Appena arriviamo in sala prelievi mi fermo da una ragazza che aveva molta paura dell’ago, mi sono messo a scherzare con lei per allentare la sua tensione, accanto c’era una signora molto preoccupata per suo marito che ha il diabete e che gli effetti collaterali dei farmaci gli hanno procurato dei disturbi cardiaci, e giovedì, cioè oggi, si doveva ricoverare in ospedale, mi diceva la signora che il marito l’ha presa proprio male. Ho cercato di parlargli ma era molto nervoso e ho avuto una risposta non molto ortodossa, solo dopo che lui ha fatto l’analisi del sangue ed è riuscito fuori l’ho di nuovo avvicinato e gli ho detto se li faceva piacere di andarlo a trovare in ospedale, il suo umore stranamente era cambiato e con un sorriso mi ha detto che gli faceva piacere. Oggi quindi telefono e mando un sms alla moglie e lei nel ringraziarmi mi dice che, siccome nel suo reparto fanno passare un persona alla volta lui giustamente preferiva stare con sua moglie e sua figlia..poi dopo raggiungo Nuvola che stava spiegando il pannello e…poi riceviamo improvvisamente un applauso e facciamo sosta al bar.. In pediatria ci si sofferma in una bambina di 12 anni e un bambino rumeno che definire vivace è dir poco….poi siamo andato in dialisi, dove trovo un clima molto più disteso, abbiamo parlato e scherzato con gli infermieri, abbiamo rivisto Mario. Carlo che mi auguro possa rivedere al più presto la sua isola di Capo verde, e mi sono soffermato con Nara che non stava bene… Dopo torniamo in pediatria….ma io mi fermerei qui perché il seguito e lo ha già raccontato Nuvola Vi abbraccio
Spadino


0 commenti

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *