14 Gennaio 2011

Pubblicato da Radic il

Giuggiola&Giraffina all’arrembaggioooo!!

mi piace fare i turni con Giraffina, questo è già il secondo che facciamo insieme e mi ci trovo davvero davvero bene!! siamo una coppia di claune distratte, sognatrici, ridarellose, ecologiche, biodegradabili e soprattutto RITARDATARIE!! ecco il nostro report, meglio tardi che mai!!la mattina splende il sole, c’è una timida primavera che si affaccia sulla nostra città e la vostra giuggiola si sente decisamente in gran forma, aspettavo questo turno da tempo ed avevo tantissimissima voglia di farlo!! mentre con Giraffina ci ruminiamo un biscotto, le racconto che sono tutta incerottata per via della prove allergiche che sto facendo e che mi devo tenere quella roba sulla schiena per tre giorni.. PIZZICA!! PRUDE!!!!! Giraffina si illumina: “giuggiola.. ma non è che oggi fanno le prove allergiche/analisi su in pediatria?” e allora.. cambio di giro! decidiamo di salire subito in pediatria per vedere se succede qualcosa: la sala prelievi è sempre molto coccolata, così decidiamo di prenderci cura del reparto di pediatria e combinare pasticci su al secondo piano! troviamo Martina, una dodicenne già super grande.. ‘sti genitori la devono smettere di annaffiare i figlioli tutte le mattine, crescono troppo in fretta!! insomma, la Martina s’è rotta un braccio e le hanno fatto un’ingessatura luuuuuuuuuunga tutto il braccio, ed abbiamo convenuto che c’è talmente tanto spazio sopra che ci si può dipingere un sacco di quadri, altro che fogli per l’ora di educazione artistica!! poi quando si toglierà il gesso faremo una mostra di arte contemporanea a Ponte a Niccheri e lo metteremo in mostra! nel corridoio c’è un fanciullino, un bambino così biondo, con i capelli così lunghi, con gli occhi così azzurri, il toni così rosso.. che io da brava pitucca citrulla clauna chiedo alla nonna.. “come si chiama questa bella bambina?” “RICCARDO, è un MASCHIO!!” …. dovevo capirlo, perché due minuti dopo al palloncino (che ormai avevo, ahimè! già creato.. ) ROSA, lui ha preferito il super martello di plastica pio pio !! ed ha testato la solidità di tutti i muri del reparto picchiando il martello qua e là, che dire.. un futuro ingegnere! o un futuro batterista! insieme abbiamo suonato con dei tubicini di plastica, anche il babbo si è divertito! nella stanza arcobaleno super affollamento! la Martina, Riccardo, un bambino bolle-di-sapone-dipendente, e Samuele il ballerino! mitico Samu, ci siamo fatti un po’ di chiacchierate sulla competizione, sull’emozione di stare su un palcoscenico, sulle sue giratine a giro per l’europa.. ovviamente la giuggiola e la giraffina l’hanno torturato con i loro racconti di ex-ballerine, ma lui abilmente l’ha sgamata facendo finta di ascoltare e spippolando sul computer tenendo aperte mille finestre tra facebook, msn, skype!! con Giraffina volevamo tirargli un capello e poi incorniciarlo, come prova per aver conosciuto un ballerino famoso quando lo diventerà, ma poi siccome siamo smemorate ce ne siamo

dimenticate. NO VIA… è che ci sembrava troppo feticcioso, ed abbiamo concluso questa fuga di idee schifose con una bella smorfia-linguaccia di disgusto! nella stanza di fronte ci sono le visite dei mimmini nati da poco, due gemelle sono sotto torchio a farsi spulciare, e noi ci dedichiamo a Diego, nato speedy velocissimo, e ai suoi bravi genitori! troviamo un altro Samuel, però scriccirillo che a sole due settimane si è preso una polmonite! bianchino bianchino è lì che se la ronfa, mentre la mamma per lo spavento non dorme da quattro giorni.. inizia ad avere le allucinazioni!! vede due grulle col naso rosso proprio lì davanti al lettoooooo!!! buonanotte mamma, tra un po’ viene il babbo a darti il cambio e finalmente potrai sonnecchiare un po’! dopo una breve merendina ci dirigiamo in dialisi. Tra le visite dei dottori e lo staccamento dei pazienti siamo state solo a trovare Gino&Gino&Franco, abbiamo parlato della nostra bella città, dove si vive meglio e dove si vive peggio, dei fiorentini snob e del lavoratore del sud che viene guardato male dal fiorentino snob.. Giraffina poi ha tirato fuori una perla, una massima in dialetto molisano o molisese o giraffese.. una perla che le dice sempre suo zio del sud, una roba difficile da pronunciare, ardua da scrivere ed impossibile da capire!!!! che poi alla fine voleva dire..meglio un uovo oggi che una gallina domani, una salsiccia oggi che un maiale domani.. o forse era un maiale per fare le salsicce oggi e poi un maiale intero domani, o forse un maiale morto stecchito oggi che uno da tenere lì per un anno all’ingrasso, oppure meglio tante salsicce con l’uovo e la galllina e il maiale tutti oggi che del diman non v’è certezza.. boh! nella vecchia fattoria, ia-ia-o!!! (ve l’avevo detto che era la mattinata della fuga delle idee schifose!!) grazie Giraffina, è sempre un piacere fare le grulle insieme!!

grazie alla mitica Giraffina

Giuggiola


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *