24 Dicembre 2007

Pubblicato da Radic il

Immaginate una magia e più precisamente la magia del Natale….. Chiudete gli occhi ed immaginatevi tra le mani una palla di Natale di quelle con la neve dentro….e voi che prendete la palla e la fate girare e rigirare tra le mani per veder la neve che scende………la gioia, la felicità, la contentezza che esprime la palla è la stessa che ho provato io lunedi nel fare il turno in ospedale………. E questa magia è quella che oggi mi accompagna nello scrivere questo report che non sarà solamente fatto di nomi e avventure bensì sensazioni e stati d’animo………quelle che noi ( io nuvola e Timmy) abbiamo provato nel distribuire doni, sorrisi, stelle,conforto, lacrime,risate… lunedi all’ospedale…….. E’ stata una mattinata magica per tutti……….. per il reparto di Medicina C che mi ha visto alle 8 vestita da renna a fare il prelievo del sangue, per il bar che mi ha visto sempre vestita da renna a fare colazione, per il centro prelievi che ha visto la squadra al gran completo ( Nuvola – babbo Natale, Timmy -Elfo Gomitolo- Renna) intenta a “lanciare” i regali di Natale, per il reparto di Pediatria che ci ha visto distribuire i regali e non solo ( grandi abbracci alle mamme che avevano i giovani ragazzi appena nati con qualche difficoltà), per il reparto di Dialisi che è stato letteralmente invaso da noi con i nostri sacchi e le nostre risate, per la Direzione Sanitaria che ci ha visto protagonisti con il nostro entusiasmo, per il bar dove abbiamo portato un pò di allegria e risate, per il giornalaio che, un pò stordito, si è visto l’edicola riempita con la nostra allegria e la nostra felicità e infine il reparto di Medicina C che per un giorno è stato allietato dalla nostra risata e dalla nostra voglia di fare…………. Tanti sono stati i sorrisi che ci hanno accompagnato durante la giornata.. tante sono state le mani tese che, non volevano solo un regalo, ma volevano manifestare la gioia, la riconoscenza, o semplicemente volevano dirci grazie per il lavoro svolto……… Tanti sono stati i momenti di sconfronto in cui mi sono sentita un pò in difficoltà ( Matteo della dialisi come sempre ci ha dato una grande lezione di vita….; le due sorelle in terapia intensiva a cui Nuvola ha lasciato degli insegnamenti e delle speranze molto forti)… ma anche questi fanno parte della nostra vita che può essere apatica, o eccitante, amara o avvincente , stronza o meravigliosa, ma è pur sempre la vita, la nostra, e il resto viene dopo…… Io penso che la vita sia un continuo evolversi di avvenimenti che si susseguono nella scena che ci vede presenti; alcuni sono lieti e danno senso alla nostra esistenza, altri un pò meno e ci danno dolore, ma allo stesso tempo sono intrisi di insegnamenti , più o meno fondamentali, che ci serviranno prima o poi, quando sarà il momento…… Sapete clowns, tante volte con le parole non si riesce ad esprimere in modo chiaro e totale tutto ciò che si ha dentro. E allora non rimane altro che restare in silenzio, lasciando che siano i nostri occhi e il nostro cuore ed esprimere agli altri la commozione e l’amore che portiamo in noi…. Ed è così che voglio fare con voi…..; a voce o per scritto non credo di essere capace di comunicare quanto io sia felice dell’esperienza che sto passando……… Non credo che le cose avvengano per caso…… non credo che sia un caso che io abbia incontrato Nuvola, Formaggino e voi……… Grazie per avermi dato la possibiltà di mettermi in gioco……. Grazie a voi ora respiro meglio……..

vi amo

Dott.ssa Gomitolo

Nota di Nuvola: cosa aggiungere? E’ stato un bel turno, il giorno prima con Timmy abbiamo passato tutto il pomeriggio a fare piccoli pacchetti da portare in ospedale e siccome non sapevamo a chi andassero mi sentivo proprio come babbo natale che fa i pacchetti per tutti anche se non li conosce personalmente, non so come spiegarmi meglio ma non è come fare il pacchetto per il babbo, la mamma o un amico dà una sensazione diversa ma molto bella, per il resto ha detto tutto Gomitolo-renna per cui vi saluto e vi auguro un 2008 splendido a tutti voi.

Nuvola

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *