30 Agosto 2008

Pubblicato da Radic il

Eravamo in due, io e Nuvola. Abbiamo iniziato come sempre in sala prelievi,e questa volta la sala era tutta piena(“che allegria”), tutti là ad aspettare il proprio turno. Abbiamo fatto una bellissima gara a chi aveva più esami da fare e chi arrivava primo vinceva un portafoto regalato con amore da Nuvola. Abbiamo fatto una bella confusione con i numeri e ci siamo messi anche alla ricerca di una fidanzata per Nuvola (in modo che sua moglie, sempre secondo Nuvola, si liberasse di lui) però il risultato è stato quello di un tentativo disperato. Poi siamo saliti in dialisi,dove abbiamo chiacchierato a lungo con tutte le persone ,la maggior parte delle quali io le vedevo per la prima volta. C’era Matteo, poverino che non poteva più incontrarsi in pace con la sua fidanzata,perché i genitori di quest’ultima l’avevano messa in punizione perché è stata bocciata e sicché la lasciano uscire soltanto nella piazza vicino a casa e sempre con il fratellino dietro perciò Nuvola gli ha detto di corrompere il fratellino e ora speriamo che vada tutto bene. Poi c’è stata una chiacchierata molto divertente con la sig. delle belle collane,si è parlato anche dei ladri e di quanto si possono affezionare le persone alle proprie cose e specialmente a quelle che hanno un significato affettivo per loro (Nota di Nuvola: questo argomento è venuto fuori per un furto subito dalla signora quasi 20 anni fa, si vede che se lo ricorda bene) .Poi c’era un altro signore (io questi nomi non riesco quasi mai a fissarli) che mi ha parlato delle militari e un poco della sua gioventù. Poi Franco; speriamo davvero tanto che anche lui smetta di fumare come ha fatto Nuvola, che a proposito merita veramente tutti i complimenti per il coraggio e per l’iniziativa anche se io veramente non ho mai provato a fumare e non so quanto uno può dipendere dal fumo,ma conosco tante persone che fumano da tanto e non riescono nemmeno a trovare il coraggio di provare a smettere.”Evviva Nuvola”.

In pediatria invece c’erano tutti quei piccoli angioletti appena nati e le loro mamme che gli davano il latte ; poi c’era un bambino della seconda elementare, Gian Marco o “Germanico” secondo Nuvola, era caduto da cavallo,un bambino molto divertente e anche molto bravo in matematica;c’era Elena una 16-enne molto carina operata dall’appendicite,accompagnata dal babbo in apparenza un po’ severo.

E’ stato davvero un turno molto divertente!

Nota di Nuvola: Ola è veramente molto brava e devo dire che in un paio di occasioni è stata fondamentale in quanto le persone erano albanesi, è vero che parlavano anche l’italiano ma io so bene essendo stato all’estero svariati mesi, che quando si riesce a parlare la propria lingua ci apriamo di più e proviamo gioia nel farlo per cui grazie infinite a Ola che ci dà la possibilità di offrire alle persone anche questo ulteriore servizio.

Un bacione a tutti e ciao a domenica

Nuvola


0 commenti

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *